Scontro nei Cinquestelle: ira di Grillo e Casaleggio ‘Stop al reato di clandestinità non in programma’ Senatori verso la conferma dell’emendamento

ROMA – Beppe Grillo sconfessa i senatori che ieri hanno presentato, facendolo approvare, un emendamento per l’abolizione del reato di clandestinità. “La loro posizione in Commissione è del tutto personale, non faceva parte del programma. Non siamo d’accordo sia nel metodo e nel merito”. Dicono Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sul Blog.

Secondo Grillo e Casaleggio nessun “portavoce può arrogarsi una decisione così importante senza consultarsi” anche perché “se durante le elezioni politiche avessimo proposto l’abolizione del reato di clandestinità l’M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico”. Per i leader del M5S “questo emendamento è un invito agli emigranti dell’Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l’Italia”.

“L’M5S non è nato per creare dei dottor Stranamore in Parlamento senza controllo”. Beppe Grillo e Casaleggio attaccano i due senatori che ieri hanno presentato in commissione Giustizia l’emendamento per l’abolizione del reato di clandestinità. Per i leader M5S l’emendamento è un invito ad imbarcarsi per l’Italia. “Il messaggio che riceveranno sarà interpretato nel modo più semplice: ‘la clandestinità non è più reato’. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?”.

“In caso di nuove leggi di rilevanza sociale non previste dal Programma, come può essere l’abolizione del reato di clandestinità, queste devono essere prima discusse in assemblea dai proponenti e quindi proposte all’approvazione del M5S attraverso il blog”. E’ il post che compare sul blog di Beppe Grillo che ricorda le regole interne al movimento.Il post, titolato, “Qualche precisazione sul metodo di relazione tra eletti, iscritti e elettori del M5S per la formulazione di nuove leggi”, afferma anche che “L’eletto portavoce ha come compito l’attuazione del Programma del M5S”.” In caso di approvazione, i nuovi punti saranno inseriti nel Programma che sarà sottoposto agli elettori nella successiva consultazione elettorale”.

Si profila la conferma dei senatori M5s all’emendamento per l’abolizione del reato di clandestinità degli immigrati. Secondo quanto risulta i senatori del gruppo M5S sarebbero intenzionati a sostenere, in occasione dell’assemblea congiunta che si terrà questa sera alla Camera, il mantenimento dell’emendamento di Cioffi e Buccarella.

La modifica sulla Bossi-Fini proposta con un emendamento di due senatori M5s in Commissione Giustizia al Senato era stato vagliato in occasione di un’assemblea del gruppo. È quanto riferisce uno dei firmatari dell’emendamento, Andrea Cioffi, che spiega: “Lunedì in riunione ne avevamo già parlato e nessuno ha alzato la mano per dire no”.

Stasera riunione congiunta dei gruppi di Camera e Senato, mentre sul blog si registra una valanga di critiche ai leader: ‘Per caso state diventando leghisti???’.Posizioni discordi sul tema anche fra i partiti.

fonte http://www.ansa.it/web/notizie/postit/specialepresidentedellarepubblica/2013/04/19/Meloni-Renzi-nostalgico-prima-repubblica_8578668.html

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: