Sabato 18, Fossombrone, programma “Un’altra sanità è possibile. Difendiamo la nostra salute.”.

Inoltriamo il testo del programma, invitiamo a darne la massima diffusione e ci scusiamo con coloro che l’avessero già ricevuto.

Un’altra sanità è possibile. Difendiamo la nostra salute.

sabato 18 gennaio 2014, Fossombrone, ore 20.45
Palazzetto dello Sport.

Incontro organizzato da:

Comitato a difesa dei diritti e Comitatinrete.

Con la partecipazione di:
Emergency –I sde – Comitato 16 novembre.

Aderiscono:
Coordinamento La salute ci riguarda, Fano
Comitato pro-salute e sanità, Fossombrone
Comitato per la difesa dell’ospedale e dei servizi socio-sanitari, Cagli

fossombrone

PROGRAMMA:

Introduzione

Marco Bartoli – Comitato a Difesa dei Diritti -La lotta del territorio per l’ospedale e i nostri diritti ,

Alfredo Sadori – COMITATINRETE – LEA (livelli essenziali di assistenza) e liste di attesa,

Dr. Carlo Romagnoli – ISDE – Gestione comune di Servizi Sanitari – la proposta Umbra,

Franco Rossi e Francesco Conti, Comitato 16 Novembre- La lotta dei malati per i loro diritti,

Andrea Bellardinelli, Coord. Emergency Programma Italia – I progetti di EMERGENCY in Italia

Interventi di altri Comitati o Autorità

Conclusioni

Adriano Mei – COMITATINRETE

EMERGENCY

Emergency è un’associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà. Nonostante sia un diritto riconosciuto, anche in Italia il diritto alla cura è spesso un diritto disatteso: migranti, stranieri, poveri spesso non hanno accesso alle cure di cui hanno bisogno per scarsa conoscenza dei propri diritti, difficoltà linguistiche, incapacità a muoversi all’interno di un sistema sanitario complesso.

Da questa consapevolezza nascono gli interventi di Emergency nell’ambito del sistema penitenziario (conclusi nel 2007) e dell’area dell’immigrazione e del disagio sociale.

COMITATO 16 NOVEMBRE

(Ass. Nazionale per la Difesa dei Disabili Gravi e Gravissimi) Il Comitato 16 novembre si è costituito in Associazione Il 20 gennaio 2012, con l’unico scopo di poter meglio rappresentare, dandosi una veste giuridica, le battaglie dei malati e delle famiglie per i diritti e la dignità di persone ammalate di SLA e di tutte le patologie altamente invalidanti che conducono alla totale non autosufficienza.

Per oltre un anno è stata una rete informale di persone, malati di Sla, familiari e amici, che si riconoscono nella lettera aperta inviata al governo da Salvatore Usala e Alberto Damilano. Il nostro impegno è di proseguire con azioni positive che non diano tregua alle istituzioni inadempienti nei confronti del diritto alla salute scritto nella Costituzione.

Quel che ci accomuna è, soprattutto, la scelta di prendere in mano il nostro destino, di essere noi i protagonisti di questo movimento civile ed umano, senza deleghe in bianco a chicchessia…

COMITATINRETE

Costituitosi nel gennaio 2006 ad opera di cittadini attivi nella risoluzione di gravi vertenze ambientali, I Comitatinrete svolgono l’attività di coordinamento di un consistente numero di comitati, cui fanno parte i comitati locali di Barchi (Citas, Comitato intercomunale attivo in primo luogo della vertenza del prospettato mega inceneritore di biomasse di Schieppe di Orciano), di Mondavio (vertenza Agroter), Acqualagna (Comitato Bellaria, attivo nella vertenza Metalli plastificati), Apecchio (Comitato NO Tubo), Montefelcino e

Fano (Vertenza No-Biogas). Il Coordinamento, a seguito delle innumerevoli esperienze positive riguardo le vertenze in ambito ambientale, da Maggio 2013, in collaborazione con il Comitato a Difesa dei Diritti, porta avanti la vertenza contro la riforma sanitaria regionale e la chiusura dell’ospedale di Fossombrone.

ISDE (Medici per l’Ambiente)

L’Associazione Italiana Medici per l’Ambiente è nata per stimolare l’impegno dei medici per la salvaguardia dell’ambiente sia in quanto medici che abitanti della terra.

Con la nascita dell’ISDE Italia si è voluto valorizzare il ruolo di interfaccia che il medico può svolgere tra il mondo della ricerca scientifica e quello dei tecnici che si occupano di salute, per una corretta diffusione delle conoscenze relative ai problemi della salute legati all’ambiente.

Per informazioni:
comitatodifesadeidiritti@gmail.com

http://www.comitatinrete.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: