Continua l’accanimento contro i crinali della valle del Taro

inviato Rete della Resistenza sui Crinali (comment-reply@wordpress.com)

Nuovo eolico a Casale di Tornolo e Passo Centro Croci. Di nuovo pale alte oltre 100 metri!

In alta val di Taro non ci si annoia mai!

Da oggi inizia la pubblicazione del progetto eolico “Vento di Tornolo” (con gli elaborati depositati in provincia e in comune di Tornolo e Bedonia).

In pratica si prevedono:

– “Lotto 1″: 5 pale alte 106 metri sopra Casale di Tornolo (zona della “Croce”)

– “Lotto 2″: 2 pale alte 131 metri ad ovest del Passo Cento Croci (ad ovest di quelle che Oppimitti sta cercando di montare vicino al Monte Zuccone).

2 pale

Abbiamo qualche settimana per fare le osservazioni.

URGE CONVOCARE UNA RIUNIONE E SENSIBILIZZARE LA POPOLAZIONE DELL’ALTA VAL TARO (Casale, Pontestrambo, Alpe, Bruschi, Codorso, ecc), facendo capire i disastri in atto sul Passo Cento Croci a causa dell’eolico.

Qui sotto riportiamo una simulazione delle possibili pale di Casale che avevamo fatto quest’estate. Beh.. ci avevamo preso quasi al millimetro, anche se pensavamo che le avrebbero progettate alte 80 metri e non 106 metri! Continua a leggere

Bocciato ennesimo progetto di impianto eolico in territorio di Ortona dei Marsi

Riceviamo il comunicato di “Salviamo l’Orso”:
“Ci fa piacere condividere con tutti voi una bella notizia: un’altra vittoria di SALVIAMO L’ORSO e di chi vuol garantire un futuro alla natura d’Abruzzo ed al suo simbolo più importante … l’orso !

Il 14 Gennaio scorso la commissione VIA della Regione Abruzzo ha bocciato la richiesta della società ‘Wind turbines engineering’ di costruire un ennesimo parco eolico in comune di Ortona dei Marsi (AQ) in pieno corridoio ecologico tra Parco Nazionale d’Abruzzo e Parco Regionale Sirente-Velino. L’area, già interessata dalle centrali di Collarmele e Cocullo e dall’autostrada Roma-Pescara è Continua a leggere

Castelsaraceno, pala eolica in frantumi in Contrada Frusci

Fa riflettere quanto accaduto sicuramente col contributo del maltempo delle ultime ore in quel di Castelsaraceno. Per dirla alla Maurizio Bolognetti -che ci ha segnalato l’episodio- ‘la farina del diavolo va tutta in crusca’.

In pratica –racconta l’esponente lucano dei Radicali ‘ Continua a leggere

Aerogeneratori senza pale in provincia di Parma!

Non è una nuova conquista della tecnica, ma solo un ennesimo grottesco risultato di una legislazione sbagliata

2013-09-23 Passo Cento Croci3

Felici i tempi in cui i parmensi tornavano dai loro viaggi nel Meridione e riferivano a familiari ed amici, tra il divertito e lo scandalizzato, di strade che iniziavano e finivano nel niente, di pali della luce o tralicci conficcati nel bel mezzo delle strade oppure di grandi viadotti che non superavano nessun ostacolo.

Adesso, nel parmense, non possono più permettersi di ergersi a censori della noncuranza amministrativa ai danni della collettività propria delle più desolate plaghe del Sud: un bell’esempio di malgoverno borbonico se lo ritrovano in casa. E che esempio! La storia delle pale eoliche senza pale non l’avevamo proprio mai sentita. Continua a leggere

Eolico sul Santa Donna come nei racconti di Stephen King: a volte ritornano

di admin

ritornanoEravamo rimasti a “Se la popolazione non vuole il progetto, noi rinunceremo”. E invece ora arriva persino il ricorso al Presidente della Repubblica contro il giudizio negativo delle Amministrazioni locali!

Ma ritorna anche il locale comitato. Un memento per tutta la Rete della Resistenza sui Crinali: finchè i proponenti confideranno negli incentivi, cioè nella compiacenza della politica, l’incubo eolico non avrà mai fine
Continua a leggere

L’edificante vicenda del sussidio concesso agli energivori per rimediare ai danni causati dai sussidi agli impianti FER elettrici

L’edificante vicenda del sussidio concesso agli energivori per rimediare ai danni causati dai sussidi agli impianti FER elettrici
Posted on 17/01/2014 di admin
inviato da Rete della Resistenza sui Crinali

soldi_a_pioggia_1317300360Un sussidio elevato al quadrato: quando la realtà diventa più grottesca della fantasia di chi voleva mettere in ridicolo la spudoratezza delle Pubbliche Istituzioni italiane in materia di energie rinnovabili

Mi sento umiliato.

Quando nel mio ultimo post facevo dell’ironia (anche) sul fatto che presto, anzichè ridurre la componente A3 della bolletta elettrica come sbandierava di voler fare il Governo, questa sarebbe aumentata, non avrei mai pensato che la realtà si sarebbe rivelata persino più ridicola della mia Continua a leggere

Comunicato stampa risultato finale ANALISI LATTE MATERNO

inviato da Associazione nuovaSALVAMBIENTE

Immagine in linea 1

Sede legale – POLLENZA – Via Menichelli, snc –  e mail: nuovasalvambiente@gmail.com

In concomitanza con la pubblicizzazione dei dati riscontrati dall’Arpam regionale circa i rischi per le popolazioni residenti in prossimità degli impianti di smaltimento dei rifiuti ed anche in concomitanza con l’avvio dell’indagine epidemiologica più volte richiesta dalla nostra associazione Continua a leggere

Le bugie di Ferrante. Le pale eoliche non abbelliscono

Pubblichiamo il comunicato stampa della LIPU Puglia:

“Ferrante la smetta di offendere il territorio meridionale fin troppo umiliato’. Lo afferma Enzo Cripezzi, coordinatore LIPU di Puglia e Basilicata, che aggiunge: ‘Affermazioni gravissime quelle di Ferrante, nel solco di una sottocultura che legittima la disinvolta confisca di migliaia di ettari di territorio con il grimaldello di eolico e fotovoltaico.

Il giornalista Sergio Rizzo è intervenuto sulla questione energetica pugliese dalle pagine del Corriere della Sera (link all’articolo) citando, tra l’altro, la speculazione delle rinnovabili, Continua a leggere

SALVA PER IL MOMENTO L’AREA ARCHEOLOGICA DI “POTENTIA”

inviato da
Italia nostra
CONSIGLIO REGIONALE MARCHE
CS CRM 2.8
SALVA PER IL MOMENTO L’AREA ARCHEOLOGICA DI “POTENTIA”
A Porto Recanati non vi è solo la variante del Burchio a rappresentare un violento attacco al territorio, con la prevista cementificazione di 34 ettari della collina nel quartiere Montarice, alla quale si sono finora opposti 636 cittadini firmatari di una mozione, il comitato di quartiere ed altri soggetti politici ed associativi, in una area considerata a rischio idrogeologico dal PAI ed in parte di interesse archeologico.
Vi è un altro attacco al paesaggio ed al prezioso tesoro archeologico dell’antica “Potentia”, rappresentato dal progetto di lottizzazione per la realizzazione Continua a leggere

COMINCATO STAMPA LA “GRUVIERA” MARCHIGIANA: non è la nostra idea

ITALIA NOSTRA

                                                                                              CONSIGLIO REGIONALE MARCHE

 

Non è la nostra idea quella di riempire oggi quella gruviera con altro gas metano, con una pressione a decine di atmosfere potenzialmente pericolose, per fare di nuovo l’interesse di quegli stessi soggetti che intendono lucrare con lo stoccaggio del gas nei periodi di scarso consumo.

Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: