Dopo Striscia la Notizia, gli spot governativi contagiano Forum.

menteattuale.blogspot.com↑ Grab this Headline Animator 28/03/11
Non c’è limite al peggio. Dopo la fallimentare campagna contro le pubblicità (pseudo)sessiste dei giornali della concorrenza di Berlusconi, condotta da Striscia la Notizia (analoga campagna contro il fotovoltaico), senza contare la disinformazione di Forbice e Giannino ci mancava Forum, dove tal Marina Villa si finge terremotata in separazione dal marito. Ma tutto si trasforma in un mega – spot a favore di Berlusconi.

Lo schema non è dissimile da quello che seguono i più sfegatati fan berlusconiani (inutile fare i nomi, tanto non si diversificano per nulla): è tutto ok, tutto ricostruito, grazie presidente. Chi si lamenta è solo per mangiare e bere a spese dello Stato. Ci mancava solo il coretto: meno male che Silvio c’èèèèèèèèè! (vedetelo solo se siete forti di stomaco, o se volete tentare il suicidio: io mi sono fermato a metà grazie al mio istinto di sopravvivenza). Continua a leggere

Cosa intendeva Kant

http://www.ilpost.it

Vogliamo parlare di un filosofo tedesco del Settecento? Sarà sempre meglio degli sms di Sara Tommasi Continua a leggere

Il pragmatismo: la ragione come strumento

http://www.7doc.it/filosofia/8223-il-pragmatismo:-la-ragione-come-strumento.html

Il pragmatismo rappresenta il primo contributo originale degli Stati Uniti d’America alla filosofia occidentale. Si tratta della tendenza di considerare come fondamentale, per la scelta e l’adozione di una dottrina filosofica, non già la sua astratta e teoretica verità, ma la sua pratica utilità per la vita dell’individuo e della società nel suo insieme: per utilità si intende la capacità di una dottrina di valere come guida della condotta pratica dell’uomo nei confronti delle cose, degli altri uomini e di Dio. La cerchia ristretta dei problemi in cui si era mossa sino allora la filosofia a americana era stata appunto delimitata da questo immanente e inespresso criterio pragmatico, che aveva indotto molti pensatori a trascurare o a dichiarare oziosi problemi la cui soluzione in un senso o nell’altro non comportasse un mutamento qualsiasi nell’atteggiamento degli uomini di fronte alla vita.

L’ideale classico della “vita teoretica”, cioè della vita dedita esclusivamente alla contemplazione della verità e aliena da ogni mescolanza con gli interessi, i bisogni e le esigenze della comune umanità, era rimasto estraneo alla filosofia americana; il pragmatismo non fa altro che sanzionare e giustificare tale estraneità. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: