L’idea per salvare l’Italia dall’emorragia della crisi e dal credit crunch

fonte wallstreetitalia.com

 
 
Paolo Agnelli (Confimi Impresa): indispensabile rivalutare beni di impresa senza imposte aggiuntive
 
crisi-l-idea-di-paolo-agnelli-numero-uno-confimi-indispensabile-rivalutare-beni-di-impresa-senza-imposte-aggiuntive.aspx

Crisi, l’idea di Paolo Agnelli, numero uno Confimi: indispensabile rivalutare beni di impresa senza imposte aggiuntive.

ROMA  – Da qualunque punto di vista è stata una delusione l’interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate sull’unica misura che poteva essere di significativo interesse per salvare molte imprese in perdita: la rivalutazione dei beni d’impresa.

La legge di Stabilità 2014, infatti, prevede la possibilità di rivalutare nel bilancio 2013 i beni d’impresa (immobili, impianti e attrezzature). Continua a leggere

Il nuovo catasto a prezzi di mercato

ROSARIA TALARICO
ROMA

Un catasto più a misura di contribuente. Non solo perché saranno aggiornate le valutazioni sul valore patrimoniale e la rendita degli immobili (finora spesso sganciate dagli effettiviprezzi di mercato), ma perché anche i proprietari avranno voce in capitolo, in caso di errate valutazioni da parte del fisco. Sono queste alcune delle novità a cui ha lavorato alla Camera il comitato ristretto della commissione finanze che sta passando al vaglio la legge delega fiscale. Un percorso che è ancora lontano dalla conclusione: manca l’approvazione del parlamento che difficilmente avverrà entro l’estate. È un fatto però la volontà di non allungare i tempi, poiché la riforma del catasto deve marciare di pari passo con quella dell’Imu. E per non provocare ritardi anche su questo fronte, è stato già stabilito un sistema di calcolo transitorio per l’imposta municipale unica.

E sull’Imu si entra nel vivo del confronto. Dopo la cabina di regia politica Continua a leggere

Tasse locali aumentate del 500% dal 1992 per far fronte a raddoppio spesa pubblica

Negli ultimi venti anni le imposte riconducibili a regioni e comuni sono salite da 18 a 108 miliardi di euro. Per l’organizzazione dei commercianti è stato quindi “del tutto disatteso uno degli obiettivi principali del federalismo fiscale, quello di mantenere inalterata la pressione fiscale” Continua a leggere

Fuoco sulle pensioni, parte l’attacco finale

Il governo preparara per settembre una nuova offensiva contro il sistema pensionistico. La logica della nuova “riforma” spiegata anche a chi non sa nulla di pensioni. E forse non l’avrà mai.

Com’è stato subito chiaro, anche questo governo – per ridurre la spesa pubblica – lavora sulle tre voci del bilancio di più grandi dimensioni: scuola, sanità, ma soprattutto pensioni. L’idea fissa è quella di arrivare a eliminarle del tutto, e quindi c’è un bel po’ di rammarico per il fatto che solo un quarto dei lavoratori ha abboccato – negli anni scorsi – alla bufala speculativa dei “fondi pensione privati”.
Continua a leggere

Eolico e nucleare: i 230 euro nascosti nelle bollette

di Sergio Rizzo
Salta fuori la verità sull’assurdità delle tariffe italiane, le più alte in Europa. “Guardate con attenzione, quelle bollette, perchè scoprirete cose che mai avreste immaginato”.

L'Italia ha il primato delle bollette in Europa.

L’Italia ha il primato delle bollette in Europa.

ROMA  – Non sarà certo per questo motivo che il costo dell’energia elettrica è il più alto Continua a leggere

Cortina, dopo il blitz anti-evasione restano le polemiche

fonte”http://tg24.sky.it

Il sindaco Franceschi a SkyTG24: “Non ce la siamo presa per i controlli ma per il modo plateale con cui sono stati fatti. L’Agenzia avrebbe potuto ottenere in altri modi le stesse informazioni”. Ma intanto ora tremano anche le altre località turistiche

05 gennaio, 2012

 

 




Cortina non ci sta. Il blitz del 30 dicembre degli uomini dell’Agenzia delle entrate, e i numeri diffusi il 4 gennaio sul boom degli scontrini fiscali emessi quel giorno e sui “furbetti del fisco” pizzicati nella località turistica, non vanno giù a molti cittadini. Che adesso temono il fuggi-fuggi dei turisti. Continua a leggere

Gli imprenditori versano nelle casse pubbliche oltre 86 miliardi di euro all’anno

“Tra incentivi, agevolazioni ed aiuti vari, sono circa 12 miliardi di euro all’anno gli interventi pubblici

Continua a leggere

Una ricetta per rilanciare l’occupazione: tasse proporzionali all’età

chicago-blog.it
Riceviamo e volentieri pubblichiamo da Vito Kahlun.

Brevissima premessa: spesso gli economisti utilizzano un linguaggio complicato per spiegare e dimostrare le proprie proposte. E spesso i “comuni mortali” non ci capiscono nulla. La proposta che segue è formulata in maniera semplificata, anche perché chi la propone non è un economista.

Veniamo al dunque. Il mercato del lavoro, a differenza di altri mercati (come quello delle patate, delle cipolle e dei televisori), è condizionato in minima parte dall’offerta Continua a leggere

Confessione (pubblica) di un evasore non pentito

Caro direttore,
il suo fondo sul Corriere del Veneto di venerdì mi ha spinto ad una confessione. Ho ottantacinque anni. Da una quindicina sono pensionato di fatto e di diritto. In questi giorni mi hanno colpito due notizie pubblicate da molti giornali: l’affermazione del finanziere americano Buffet secondo il quale i super-ricchi dovrebbero pagare più tasse e quella dell’ex premier Romano Prodi Continua a leggere

Altre “castronerie” sulle Province

Per Berlusconi sono tutte da abolire, per Calderoli i ragionamenti intorno a eventuali risparmi dovuti alla cancellazione delle Province sono solamente “castronerie”. PDL e Lega non potrebbero essere più in disaccordo: chi l’avrà vinta? Su qualche punto il Carroccio dovrà pur Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: