L’idea per salvare l’Italia dall’emorragia della crisi e dal credit crunch

fonte wallstreetitalia.com

 
 
Paolo Agnelli (Confimi Impresa): indispensabile rivalutare beni di impresa senza imposte aggiuntive
 
crisi-l-idea-di-paolo-agnelli-numero-uno-confimi-indispensabile-rivalutare-beni-di-impresa-senza-imposte-aggiuntive.aspx

Crisi, l’idea di Paolo Agnelli, numero uno Confimi: indispensabile rivalutare beni di impresa senza imposte aggiuntive.

ROMA  – Da qualunque punto di vista è stata una delusione l’interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate sull’unica misura che poteva essere di significativo interesse per salvare molte imprese in perdita: la rivalutazione dei beni d’impresa.

La legge di Stabilità 2014, infatti, prevede la possibilità di rivalutare nel bilancio 2013 i beni d’impresa (immobili, impianti e attrezzature). Continua a leggere

Esplora il significato del termine: Tagli agli sconti fiscali se non cala la spesa Clausola di salvaguardia sulle detrazioni, potranno scendere al 18% nel 2013 e al 17% nel 2014Tagli agli sconti fiscali se non cala la spesa Clausola di salvaguardia sulle detrazioni, potranno scendere al 18% nel 2013 e al 17% nel 2014

ROMA – Il testo definitivo ancora non c’è, ma dall’ultima bozza della legge di Stabilità messa a punto ieri, dopo la riunione del Consiglio dei ministri, emergono particolari importanti. A cominciare dalla clausola di salvaguardia, l’ennesima, che prefigura una riduzione delle detrazioni Irpef del 19% già con la dichiarazione dei redditi del prossimo giugno, ed in prospettiva, addirittura un taglio ancor più drastico dei bonus fiscali: 3 miliardi nel 2015, 7 nel 2016 e 10 dal 2017 in poi.

Legge di Stabilità: le misure Continua a leggere

Barnard: perché la verità non avrà mai spazio in televisione

Voi vi siete accorti di aver un presidente del consiglio? Io no. Letta non è, è nulla, non so come dire: impalpabile, aria fritta, un ologramma pallido». Paolo Barnard guarda oltralpe: «I francesi si sono accorti che per fare pareggio di bilancio e per arrivare al 3% di deficit dovrebbero devastare tutta la loro piccola, media e grande industria nazionale, imponendole tasse impossibili». Così, il ministro francese delle finanze, Pierre Moscovici, ha avvertito Draghi, la Commissione Europea e la Germania: la Francia non rispetterà né il pareggio di bilancio né il contenimento del deficit entro il 3% del Pil. «Poi ci siamo noi, quelli che fanno pietà, con l’ologramma pallido che ci guida», incapace di spendere – per ricostruire l’Aquila – lo 0,1% di quello che spenderanno i francesi. Insieme all’Aquila, «rimarranno distrutti i nostri imprenditori tassati dal 50 al 70%, i nostri disoccupati, la nostra economia». Con il contributo decisivo di chi depista l’informazione: i media, che oscurano la verità e puntano tutto su intrattenitori finto-alternativi. Continua a leggere

Fallimento austerity: i debiti crescono

La Grecia ringrazia Merkel: dopo essere stata massacrata dalle tasse, ecco il risultato in un grafico.

L’andamento del debito della Grecia nel corso degli ultimi anni.

L'andamento del debito della Grecia nel corso degli ultimi anni.

L’andamento del debito della Grecia nel corso degli ultimi anni.
NEW YORK (WSI) – La prova che l’austerity non funziona raccolta in un grafico. Cittadini Continua a leggere

L’unica soluzione per abbassare le tasse

 di: Eugenio Benetazzo
Che se ne dica, l’italiano è protetto oltre ogni limite sul fronte dell’indigenza economica, dell’assistenza sanitaria, del trasporto pubblico. Opinione di Eugenio Benetazzo
 
 

Le dimissioni del papa hanno interrotto lo spettacolo mediatico delle elezioni politiche del 2013. Ingrandisci la foto

Le dimissioni del papa hanno interrotto lo spettacolo mediatico delle elezioni politiche del 2013.

ROMA (WSI) – Le improvvise dimissioni del Papa hanno interrotto il più grande spettacolo mediatico del mondo che andava in onda su tutti i canali televisivi e radiofonici italiani ormai da quasi due mesi.

All’inizio si guardavano i vari talk show nell’intento di percepire e ipotizzare il prossimo futuro del paese con uno spirito di angoscia (la caduta delGoverno Monti), successivamente si è passati allo stupore ed amarezza (la perdita delle primarie di Matteo Renzi e la ricandidatura di Berlusconi & Company), adesso invece il tutto viene metabolizzato con un ridondante senso di nausea ed anche vergogna, nella piena consapevolezza che ora Beppe Grillo non è più il solo comico a far politica.
Continua a leggere

Con le nuove rendite catastali, Imu e imposta di registro rischiano di schizzare alle stelle Nell’ipotesi di una riforma del catasto che adegui la rendita catastale al valore di mercato, a parità di aliquote, l’Imu di alcuni appartamenti potrà anche triplicare

catasto imuFonte: Dreamstime

Le tasse imposte da Mario Monti agli italiani servono davvero per scongiurare il fallimento?

fonte abruzzomeeting.com
Editoriale a cura dello staff di nocensura.com

Le tasse imposte da Mario Monti agli italiani servono davvero per scongiurare il fallimento? Per evitare il default, come ci hanno detto e ripetuto? NO! SERVONO PER CORRISPONDERE LA CIFRA DI 125.395.900.000€ al nuovo organo sovranazionale europeo, creato per gestire la “crisi del debito sovrano” degli stati dell’Unione. La notizia – ignorata da tutti i mass media – è come vedremo, riportata nero su bianco sul testo del trattato. Ma procediamo per gradi.

Per convincere gli italiani che “è necessario fare dei sacrifici” e che “dobbiamo aumentare le tasse”, i politici e i loro fedeli mass media asserviti hanno fatto e detto di tutto. Questo scampolo di governo Monti è Continua a leggere

Rivalutazione rendite catastali, un tesoro da 60 miliardi

L’adeguamento ai valori di mercato avrebbe conseguenza anche sui ticket sanitari e sulle pensioni di reversibilità

Continua a leggere

Confessione (pubblica) di un evasore non pentito

Caro direttore,
il suo fondo sul Corriere del Veneto di venerdì mi ha spinto ad una confessione. Ho ottantacinque anni. Da una quindicina sono pensionato di fatto e di diritto. In questi giorni mi hanno colpito due notizie pubblicate da molti giornali: l’affermazione del finanziere americano Buffet secondo il quale i super-ricchi dovrebbero pagare più tasse e quella dell’ex premier Romano Prodi Continua a leggere

Presentata istanza al sindaco su esenzione ICI Chiesa ad Asti

http://astiradicale.blogspot.com/2011/08/presentata-istanza-al-sindaco-su.html#more
Questa mattina presso gli uffici del Comune di Asti di piazza San Secondo Salvatore Grizzanti ha presentato un’istanza al sindaco Giorgio Galvagno in relazione a all’esenzione dell’ICI per attività di natura non esclusivamente commerciale degli Enti ecclesiastici astigiani. Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: